Di ritorno da Sidney -Breaking News sulla Fronto Temporale

aimft_logo_favicon
Nuovo Vice Presidente AIMFT
maggio 7, 2018
Logo incontri
Incontri di sostegno a Bergamo
dicembre 13, 2018

Di ritorno da Sidney -Breaking News sulla Fronto Temporale

img_5200.jpg

Di ritorno da Sidney”, 

una tavola rotonda di informazione e aggiornamento sulla Malattia Frontotemporale

 Un tavolo di confronto e di condivisione fra esperti per condividere le ultime scoperte sulla seconda causa di decadimento cognitivo dopo l’Alzheimer

 Evento gratuito e a ingresso libero

 Brescia (BS), 22 novembre 2018  

Un forum di discussione per condividere gli ultimi studi e gli sviluppi scientifici sullademenza frontotemporale, una malattia neurodegenerativa dell’encefalo causata dal progressivo deterioramento dei neuroni situati nei lobi frontali e temporali del cervello. Saranno questi i temi al centro della tavola rotonda “Di ritorno da Sidney”, in agenda mercoledì 28 novembre alla Residenza Vittoria di Korian Italia, a Brescia. Un’importante occasione di approfondimento su una forma di demenza che viene spesso trascurata nonostante rappresenti la seconda causa di decadimento cognitivo dopo la malattia di Alzheimer e colpisca soggetti anche in età presenile, già intorno ai 40 – 45 anni.

 L’incontro vedrà l’intervento di speaker  d’eccezione, a partire da Emanuele Buratti, Group Leader dell’ICGEB (International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology) di Trieste, che dopo la sua recente partecipazione alla Conferenza Internazionale sulle Malattie Frontotemporali a Sidney, in Australia, presenterà un resoconto sulle ultime notizie dalla comunità scientifica internazionale.

 

Interverranno al convegno anche la Professoressa Barbara Borroni della Clinica Neurologica dell’Ospedale Civile di Brescia, autrice dello studio recentemente pubblicato sull’autorevole rivista Neurology sul metodo di distinzione tra Alzheimer e Malattia Frontotemporale (Transcranial magneticstimulation distinguishes Alzheimer disease from frontotemporaldementia) e la Dott.ssa Antonella Alberici della Clinica Neurologica dell’Ospedale Civile di Brescia.

 

A moderare la discussione sarà Marco Cola, Socio Fondatore dell’AIMFT (Associazione Italiana Malattia Frontotemporale).

L’appuntamento si terrà: 

Mercoledì 28 novembre 2018 a partire dalle ore 17

alla Residenza Vittoria (Sala Piazza Vittoria) in Via Calatafimi 1, a Brescia

 

L’evento, organizzato in collaborazione con l’associazione AIMFT (Associazione Italiana Malati Fronto Temporale) di Brescia, sarà aperto al pubblico e con ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Per maggiori informazioni:

Cell: +393283244019 Email: info@frontotemporale.it

 

L’ AIMFT (Associazione Italiana Malattia Frontotemporale) è un’organizzazione di volontariato, fondata a Brescia nel 2010, senza scopo di lucro e che persegue esclusivamente finalità di solidarietà nell’ambito della RICERCA.

Gli obiettivi dell’Associazione Italiana Malattia Frontotemporale sono fornire assistenza sociale e sociosanitaria a favore delle persone affette da Malattia Frontotemporale e delle loro famiglie, anche attraverso l’attivazione di piani di assistenza personalizzati e la creazione di una rete di servizi.L’Associazione si preoccupa anche di aiutare le persone affette da Frontotemporale e le loro famiglie a riconoscere la malattia nella fase iniziale, favorire l’accesso alla prevenzione attraverso la diagnosi e si adopera per sviluppare centri di ricerca per una sempre maggiore conoscenza della malattia.

AIMFT si sta adoperando per il riconoscimento sociale come malattia rara e sta promuovendo la sua conoscenza, anche attraverso scambi nazionali e internazionali con pazienti, familiari e centri di ricerca e organizzando convegni e manifestazioni.

www.frontotemporale.it

 

Gruppo Korian, leader europeo nell’offerta di servizi di cura e assistenza per l’invecchiamento di qualità, gestisce il primo network europeo di case di cura, cliniche specializzate, 

Caffè Cartapani appartamenti protetti, cure ospedaliere e servizi di assistenza domiciliare, disponendo in totale di 715 strutture. Il Gruppo Korian è presente in Francia, Germania, Belgio e Italia, con una capacità ricettiva di circa 72.000 posti letto e un organico di circa 47 mila operatori. Il gruppo ha evidenziato un fatturato consolidato di circa 3 miliardi di euro e punta a crescere a livello internazionale soprattutto in Paesi come l’Italia e la Germania, tra i Paesi più longevi al mondo.

www.korian.it